logo Inail
In collaborazione con
logo Cineteca Milano
ROSETTA
Dramma - 1999 - Belgio - 95' - Età consigliata: 15 - 17
Un film di Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne
Con Anne Yernaux, Fabrizio Rongione, Emilie Duquenne, Olivier Gourmet .

(Sinossi) Rosetta, che non è ancora maggiorenne, si deve far carico della madre alcolizzata con cui vive in una roulotte in un camping ai margini di un bosco. Licenziata da una fabbrica dove era stata assunta in prova va in città per vendere alcuni abiti usati e conosce Riquet che lavora in un chiosco dove si vendono cialde. Rosetta viene assunta e al contempo ha anche finalmente un amico che le rimane accanto anche quando, qualche giorno dopo, viene nuovamente licenziata. La ragazza, dopo l'ennesimo scontro con la madre, decide di abbandonare la roulotte e riceve ospitalità da Riquet. Il bisogno di trovare un lavoro continua però a tormentarla.

(Critica) Rosetta non sa cosa significhi vivere. Per lei, nata ai margini di una società che consuma in fretta e distrattamente esseri umani e beni, la vita è la sopravvivenza. Il puro contingente, una lotta dura ed incessante per la soddisfazione dei beni primari: mangiare, bere, dormire. Non c’è spazio per altro, nella sua giornata trafelata. Nessuno le ha mai mostrato o spiegato altro: non ci sono sogni o aspirazioni, ragionamenti complessi o analisi. Non c’è un mondo interiore, neppure una voce per il dolore, una melodia malinconica per una infanzia certamente negata. Tutto è tremendamente basico, semplice, superficiale. I suoni aggressivi della città, le parole gridate come armi di difesa primaria.

Questo film è visionabile: MIC - Museo Interattivo del Cinema